VENEZIA – “ARCHIPELAGO 2022” Auditorium “Lo Squero” della Fondazione Cini

copertina Archipelago - vivaticket (2)

Venerdì 24 giugno 2022 ore 18.30
VENEZIA, Fondazione Giorgio Cini – Auditorium “Lo Squero”
Isola di San Giorgio

ARCHIPELAGO

 

CUARTETO IBERIA (Spagna)
Marta Peño Arcenillas, violino
Luis Agustín Rodríguez Lisbona, violino
Aurora Rus Tomé, viola
Arnold Rodríguez Zurrón, violoncello

e

CLAUDIO LAURETI, viola

 

JOHANN SEBASTIAN BACH (1685 – 1750)
Contrappunto n. 1, L’arte della fuga, BWV 1080

WOLFGANG AMADEUS MOZART (1756 – 1791)
Quartetto per archi n. 14 in sol maggiore, K 387
Quintetto per archi n. 4 in sol minore, K 516

 

Il Cuarteto Iberia nasce a Madrid alla fine del 2017, dalla passione condivisa per la musica da camera di quattro giovani musicisti, il cui desiderio individuale è da sempre stato lo studio approfondito del repertorio del quartetto d’archi. Il Quartetto ha saputo mantenere le tradizioni musicali dei propri maestri, aggiungendo al contempo un nuovo punto di vista all’interpretazione dei grandi brani del repertorio di musica da camera. La partecipazione del Cuarteto Iberia al Boccherini Open Gold Festival nel 2018 ha ricevuto un’accoglienza entusiasta da parte della critica per l’interpretazione dell’opera di Luigi Boccherini, e questo ha dato impulso alla loro carriera già promettente. Hanno inoltre partecipato a masterclass e festival a Vienna, Salisburgo, Monaco, Lucerna, Weikersheim e Madrid, ricevendo lezioni, tra gli altri, da Alban Berg Quartett, Artemis Quartett e Kuss Quartett. Nel 2019 hanno ricevuto una borsa di studio dalle Jeunesses Musicales Deutschland e sono stati invitati a partecipare all’International Chamber Music Campus di Weikersheim in Germania, uno dei più prestigiosi eventi per quartetto d’archi. In questa occasione, hanno eseguito il Quintetto a due viole di Wolfgang Amadeus Mozart insieme a William Coleman nel concerto organizzato dal Rotary Club nella Rittersaal di Schloss Weikersheim. Nel giugno 2021 sono stati ammessi nella classe di quartetto d’archi all’Universität Mozarteum Salzburg dove studiano con il Professor Cibrán Sierra. Una delle migliori qualità del Cuarteto Iberia è la sua versatilità nell’abbracciare la musica di diversi compositori e nel creare progetti basati sulla ricerca e lo studio di autori di diversi periodi e stili. Dal 2022 sono Quartetto in Residenza al Museo Lázaro Galdiano di Madrid e sono stati selezionati per entrare a fare parte della rete de Le Dimore del Quartetto.

Nato e cresciuto a Roma, Claudio Laureti si è diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Santa Cecilia nelle classi di Margot Burton e Luca Sanzò, proseguendo poi gli studi presso l’Haute Ecole de Musique de Lausanne con Diemut Poppen, presso l’Hochschule für Musik und Tanz di Colonia con Alexander Zemtsov e presso l’Accademia Walter Stauffer di Cremona, nella classe di Bruno Giuranna. Premiato in concorsi come l’Anton Rubinstein International Competition  di Düsseldorf e Virtuoso & Belcanto a Lucca, ha partecipato a masterclass con Nobuko Imai, Kim Kashkashian, Lars Anders Tomter, Hartmuth Rohde e Wilfried Strehle. Come solista e camerista si è esibito in tutta Europa, in sale come il Teatro La Fenice di Venezia, la Philharmonie di Colonia, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro alla Scala di Milano e il Teatro Sociale di Como, collaborando con artisti come Ton Koopman, Giovanni Sollima, Franco Petracchi, Andrej Bielow, Luc-Marie Aguera (Quartetto Ysaÿe), Karl-Heinz Steffens, Antonio Meneses, Giuseppe Andaloro, Salvatore Accardo, Francesca Dego, Bruno Giuranna, Marko Ylönen, Alexander Zemtsov e Robert McDuffie, ospite di istituzioni come lo Zermatt Festival, in collaborazione con lo Scharoun Ensemble dei Berliner Philharmoniker, Villa Musica Rheinland-Pfalz, il Festival OperaEstate, il Fiskars Summer Festival, Aurora Chamber Music, l’Accademia dei Cameristi di Bari, la Swiss Chamber Academy, il Rome Chamber Music Festival, il New Generation Festival ed il Talich Beroun Festival. Alcuni dei suoi concerti sono stati inoltre registrati per emittenti come SWR (Südwestrundfunk) e RaiRadio3. Dal 2019 inizia la sua collaborazione con l’Associazione Culturale Musica con le Ali, grazie al cui sostegno si esibisce in numerosi concerti in tutta Italia, collaborando con alcuni fra i migliori musicisti del proprio Paese. Nel 2020 inoltre, grazie al patrocinio dell’Associazione, pubblica il suo primo CD, registrato live in occasione del concerto con Giovanni Sollima, Massimo Quarta e altri giovani talenti italiani presso il Teatro La Fenice di Venezia. È inoltre sostenuto dal programma NeuStart Kultur del Deutscher Musikrat, e dal 2018 partecipa regolarmente ai progetti della Lead! Foundation Finland. Dal 2021 è borsista della Fondazione Villa Musica Rheinland-Pfalz. Collabora attualmente come Prima Viola con l’Orchestra Sinfonica Siciliana e si è esibito al fianco di ensemble quali l’Orchestre de Chambre de Lausanne, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Kölner Kammerorchester, la Finnish Chamber Orchestra e la Mahler Chamber Orchestra, e direttori come Antonio Pappano, Esa-Pekka Salonen, Andrés Orozco-Estrada, Jorma Panula, Klaus Mäkela, Vassily Sinaisky, Jukka-Pekka Saraste, Juraj Valcuha, Sakari Oramo e Leif Segerstam.

 

Biglietti su

https://www.vivaticket.com/it/tour/archipelago-2022/3045

La biglietteria della Fondazione Cini sarà aperta il giorno del concerto a partire dalle ore 15.00 (per motivi tecnici non sarà possibile pagare con bancomat o carta di credito).