MILANO – Festival “La città che sale – Nuovi rituali urbani”

giovedì 05 ottobre 2023 ORE: a partire dalle ore 12.30 MILANO, Piazza Leonardo da Vinci
PHOTO-2023-08-06-12-53-17 (002)

Giovedì 5 ottobre
MILANO, Piazza Leonardo da Vinci
(Municipio 3, Quartiere Città Studi)

 

Festival “Milano La Città che sale 2023”

“NUOVI RITUALI URBANI”
3 super giornate e notti chiudono in bellezza l’edizione di “Milano La Città Che Sale” in Piazza Leonardo Da Vinci.
Una piazza per la Musica. Un nuovo festival di World Music o forse di Global Music. Una nuova esperienza collettiva e rituale per la Città di Milano.

Un appuntamento quotidiano e pomeridiano dalle 12.30 alle 14 circa che anima la piazza Leonardo da Vinci popolata di studenti nei giorni infrasettimanali e un percorso originale alla sera quando il Magic Bus dopo aver girato per la città arriva in piazza Leonardo Da Vinci, e parcheggia proprio davanti al Politecnico.
Qui lo attendono una serie di Temporary Bar e Street Food e un palco ulteriore.
Un dj resident si occupa di tutti gli intermezzi tra un cambio palco e l’altro per un super mix di musica e artisti dalle 18.00 alle 24.00 circa.
Le serate sono scandite in maniera uguale nei tre giorni: prima una parte con il protagonismo attivo dei cittadini che ballano, cantano insieme e sono al tempo stesso destinatari dell’evento e protagonisti: danzano e cantano la musica, afro, il tango argentino, percuotono i tamburi giapponesi, poi un set live da ascoltar e da ballare prepara i corpi e gli animi all’ultima parte della serata dedicata ai più giovani con il format del Botellon.

Guarda il video su YouTube!

 

“MEDITERRANEO GLOBALE. Hai unito le coste di tre continenti fra rive opposte, avvicinato e separato le genti”

 

ore 12.30
PIANTALA CON QUEI BONGHI #1 Music Lab per imparare a usare i bonghi, con un grande Maestro africano Tetè Da Silveira

 

ore 15.30 – 18.00
FANFARA STATION

“MUSIC DELIVERY”
Se la musica è davvero cibo per l’anima, perché non “consegnarla” proprio come il cibo? Casa per casa, strada per strada, piazza per piazza, il Magic Bus itinerante “consegnerà” musica fin sotto i balconi e lungo le vie della città. Serenate improvvisate, canzoni da passeggio per trasformare ogni angolo cittadino in un palco. Perché la musica non sia semplicemente in un luogo ma diventi essa stessa il luogo dove potersi davvero incontrare.

 

ore 18.00
DJ set con Vito War di Radio Popolare

 

ore 19.00
PIANTALA CON QUEI BONGHI #2 Music Lab per imparare a usare i bonghi, con un grande Maestro africano Tetè Da Silveira

 

ore 20.00
FANFARA STATION – Maghreb brass band dance party (Tunisia/Italia/USA)

Marzouk Mejri voce, percussioni, fiati tunisini, loops station
Charles Ferris tromba, trombone e loops station
Ghiaccioli e Branzini elettronica e programming

FANFARA STATION (Tunisia/Italia/USA)
Fonde la forza di un’orchestra di fiati, l’elettronica e i ritmi e i canti del Maghreb. Hanno vinto il 12° Premio Andrea Parodi (2019), il più importante contest in Italia dedicato alla world music. Al gruppo va anche il premio della critica e quello per il migliore arrangiamento. Ispirato dal ricordo della banda del padre di Marzouk, Fanfara Station celebra l’epopea dei popoli Migranti del Mediterraneo, delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che da sempre uniscono il medio oriente al Maghreb, all’Europa e alle Americhe. Un dance party creato dal vivo da soli tre musicisti e due loop station. Gli strumenti sul palco sono tantissimi: le percussioni scascika, tar, bendir, darbuka e tabla che si intrecciano con la tromba, il trombone, il clarinetto e i tre fiati tunisini: nay, mizued e zocra. Nel 2018 è uscito il documentario “Vita di Marzouk”, film documentario del napoletano Ernesto Pagano, già regista di “Napolislam” che vince subito il premio “Il Razzismo è una Brutta Storia” al Festival del Cinema Africano, d’Asia e America latina di Milano.

 

ore 21.30 – 00.00
FUNCLAB RECORDS SHOWCASE 

Visita il sito www.milanolacittachesale.it