Viviana Lasaracina

sabato 14 dicembre 2019 ORE: 17:00 Oratorio della Carità, Fabriano
monza_lasaracina_2

FABRIANO
Sabato 14 dicembre 2019 – ore 17.00
Oratorio della Carità

VIVIANA LASARACINA, pianoforte

ENRIQUE GRANADOS (1867 – 1916)
Goyescas (Los majos enamorados) (I giovani innamorati) op. 11
Los requiebros (I complimenti)
Coloquio en la reja (Dialogo alla finestra)
El fandango de candil (Fandango a lume di candela)
Quejas o La Maja y el ruiseñor (I lamenti, o la fanciulla e l'usignolo)
El amor y la muerte (Balada) (Ballata dell'Amore e della Morte)
Epilogo: Serenata del espectro (Epilogo, Serenata dello spettro)
El pelele: Escena Goyesca (Il fantoccio, scena goyesca)
Allegro de Concierto in do maggiore op. 46

 

Viviana Lasaracina è nata nel 1988 e ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di sei anni. Dopo la maturità liceale classica, si diploma in pianoforte a diciotto anni sotto la guida di Benedetto Lupo, e nel 2015 si laurea in Pianoforte a Indirizzo Concertistico, in entrambe le occasioni presso il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli (BA) e con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Nel 2013 consegue il “Master of Art” presso la Royal Academy of Music di Londra con “Distinction”, sotto la guida di Christopher Elton; nel giugno 2016 conclude con il massimo dei voti e la lode il corso triennale di alto perfezionamento con Benedetto Lupo presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Ha frequentato masterclass con Lazar Berman, Elisso Virsaladze, Andrzej Jasinski, Sergio Perticaroli, Alexander Lonquich, Claudio Martinez Mehner, Arie Vardi, Pavel Gililov e Cristina Ortiz. Si è aggiudicata il primo premio assoluto in numerosi concorsi pianistici nazionali tra i quali: il “Città di Cesenatico”, il “Marco Bramanti” di Forte dei Marmi, il TIM – Torneo Internazionale della Musica 2006; nel 2007 si aggiudica la rassegna di Castrocaro Terme riservata ai migliori diplomati d’Italia nonché il premio intitolato ad Alfredo Casella alla XXIV edizione del concorso pianistico nazionale “Premio Venezia”. Nel 2011 si è aggiudicata le audizioni nazionali della Gioventù Musicale d’Italia. Numerose anche le borse di studio che le sono state assegnate: Società Umanitaria di Milano, MIUR (Ministero Istruzione, Università e Ricerca), YMFE (Yamaha Music Foudation), Royal Academy of Music di Londra. E’ stata selezionata e ha partecipato alle fasi finali di importanti concorsi pianistici internazionali quali il Concorso Busoni di Bolzano nel 2008, il Gina Bachauer di Salt lake City nel 2010 e 2014, l’Unisa di Pretoria nel 2012. E’ stata semifinalista al Concorso Internazionale di Montreal 2014; si è aggiudicata il terzo premio e il premio per la migliore interpretazione della musica spagnola al Concorso Internazionale Ciudad de Ferrol 2009, il terzo premio e il premio del pubblico al Ciudad de Jaen 2011; nel 2012 il “Distinction prize” all’Halina Czerny Stefanska di Poznan, il secondo premio e premio per la migliore esecuzione di un’opera classica all’Open Piano Competition di Londra. Nel 2013 è stata finalista al German Piano Award di Francoforte e alle audizioni dell’YCAT (Young Concert Artists Trust) di Londra e si è aggiudicata le Audizioni Internazionali della New York Concert Artists and Associates per il debutto alla Carnegie Hall di New York, dove ha poi tenuto un recital nel marzo 2014. Nel 2015 si è aggiudicata il secondo premio ed il premio per la migliore interpretazione della musica spagnola al Concorso Internazionale Premio Iturbi di Valencia, nel 2017 il secondo premio all’Euregio Piano Award in Germania ed il premio speciale “Steinway Piano Gallery and Finnish Chopin Society” al Concorso Maj Lind di Helsinki. Intensa l’attività concertistica, solistica e in formazione da camera e con orchestra. Dopo il debutto in Sala Verdi a Milano per la Società dei Concerti nel 2006, Viviana è stata invitata a esibirsi in importanti sale e festival in Italia e all’estero. Tra le più importanti ricordiamo la Sala Verdi di Torino, il Teatro Bibiena di Mantova, il Teatro Dal Verme e l’Auditorium Fondazione Cariplo di Milano, il Teatro Argentina di Roma, il Teatro Verdi di Salerno, l’Auditorium Pollini di Padova, il Teatro Verdi di Trieste, Palazzo Bianco a Genova, il Teatro Politeama di Lecce, il Teatro Petruzzelli di Bari, il Teatro Olimpico di Vicenza, la Sala Mozart dell’Accademia Filarmonica di Bologna, il Teatro Bellini di Catania, la Sala Greppi di Bergamo per la Società del Quartetto, il Teatro Savoia di Campobasso per gli Amici della Musica, il Palazzo Municipale di Saarbruken in Germania, l’Auditorio de Congresos di Saragozza e il Teatro Jofre di Ferrol, la Salle Cortot di Parigi. Si è inoltre esibita a Nizza per la Société des Interprètes, presso la Steinway Hall e la Wigmore Hall di Londra, alla Carnegie Hall di New York e presso l’Arsht Center for the Performing Arts di Miami e la Prokofiev Hall del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo. Ha collaborato con la violoncellista Silvia Chiesa, gli artisti dell’Accademia dei Cameristi di Bari e con le prime parti dell’Orchestra del Teatro Petruzzelli, con il violoncellista Francesco Mastromatteo ed il Primo Violino dei Solisti Aquilani Daniele Orlando. Ha tenuto concerti con l’Orchestra della Magna Grecia di Taranto, l’Orchestra “Ciudad de Granada”, l’Orchestra Sinfonica Mihail Jora di Bacau, l’Orchestra Verdi di Milano, l’Orchestra del Teatro Bellini di Catania, l’Orchestra de Valencia, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali e l’Orchestra di Lubiana e Sarajevo. Alcune sue esecuzioni sono state trasmesse su Radio Vaticana, Rai Radio 3 e Rai5.