Jacopo Taddei & Samuele Telari

domenica 08 aprile 2018 ORE: 17:15 Auditorium Comunale, Chioggia
taddei

DOMENICA 8 APRILE, ore 17:15
Auditorium Comunale – Chioggia

 

Jacopo Taddei, saxofono

Samuele Telari, fisarmonica

 

PROGRAMMA:

PEDRO ITURRALDE (1929)

Pequena Czarda

 

RICHARD GALLIANO (1950)

Fou rire

 

HERMETO PASCOAL (1936)

Chorinho pra Ele

 

NICCOLÒ PAGANINI (1782 – 1840)

Capriccio n. 1 in mi maggiore

La Campanella

 

ANDERS PAULSSON (1961)

Manila Vanila

 

BARRY COCKCROFT (1972)

Melbourne Sonata

Go

Slow

Blow

 

JAVIER GIROTTO  (1965)

Morronga la milonga

El Cacerolazo

Ciudad

 

ERNESTO NAZARETH  (1863 – 1934)

Apanhei-te, Cavaquinho


Nato nel 1996 a Portoferraio, a marzo 2017 Jacopo Taddei ha conseguito la laurea con lode e menzione d’onore al Conservatorio G. Verdi di Milano con Mario Marzi. Nell’estate 2016 gli è stata riconosciuta una Borsa di studio al Berklee College of Music di Boston. Il successo d’oltreoceano fa seguito ai venti primi premi assoluti che Jacopo ha ottenuto, dal 2006 al 2016, in competizioni internazionali e nazionali, tra cui spiccano il Primo Premio Claudio Abbado nel 2015 per la sezione Saxofono, e il Premio del Conservatorio di Milano edizione 2015 come primo dei primi, ovvero studente selezionato come migliore tra i vincitori in ogni singola categoria. Interviste a lui dedicate, sono apparse sui quotidiani La Repubblica e Il Giorno e sul mensile Suonare News. Per la trasmissione Piazza Verdi su Radio3 Rai, è stato ospite di tre interviste-concerto live. Ha tenuto numerosi concerti solistici con orchestra sinfonica e ha suonato in alcuni dei maggiori teatri italiani. Ha tenuto recital per alcune delle più importanti Società di Concerti italiane. Dal 2013 è artista della Gioventù Musicale d’Italia, che ha nel supporto ai giovani concertisti di talento lo scopo fondamentale del proprio impegno. E’ invitato con assiduità da questa istituzione come ospite di rassegne concertistiche in sale di prestigio. Jacopo, ad otto anni comincia gli studi musicali nella Filarmonica di Portoferraio e a nove anni è ammesso a frequentare la classe di Saxofono all’Istituto Superiore di Studi Musicali P. Mascagni di Livorno, dove studia fino al terzo anno per poi trasferirsi al Conservatorio G. Rossini di Pesaro, sotto la guida di Federico Mondelci, diplomandosi nel 2013 con dieci e lode e Menzione d’Onore. Ha studiato con Jean Michel Goury, Francisco Martinez, Lars Mlekush, Anders Paulsson, Jean Marie Londeix, Gerard Mc Chrystal, Claude Delangle. Si è esibito con Pietro Tonolo, Avishai Cohen, Miguel Zenon, Massimo Manzi, Achille Succi, Greg Osby. Ha studiato con Eddie Daniels, Massimo Morganti, Stefano Cocco Cantini, Tino Tracanna. Ha partecipato all’inaugurazione del Padiglione Italia Expo 2015 alla Triennale di Milano. E’ stato docente di Saxofono ai Corsi Musicali serali presso il Conservatorio di Milano.

 

Nato a Spoleto nel 1992, Samuele Telari è sicuramente tra i più interessanti talenti del mondo fisarmonicistico e musicale di oggi. Nel 2016 ottiene, sotto la guida di Massimiliano Pitocco, il Diploma in Fisarmonica con 110 e Lode con Menzione d’Onore presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma. Durante il suo percorso sono stati molti i premi che lo hanno portato alla ribalta: su tutti il “Premio Città di Castelfidardo” nel 2013, arrivato 20 anni dopo l’ultimo trionfo italiano e il Premio Abbado 2015. È appena stato pubblicato il suo primo CD da solista uscito per l’etichetta LIMES e con guida all’ascolto di Sandro Cappelletto. Numerose sono le rassegne e le sale da concerto, italiane ed europee, in cui si è esibito. Si è inoltre esibito con importanti orchestre. Molto dedito allo sviluppo di nuova letteratura per fisarmonica, ha collaborato con numerosi compositori per esecuzioni di première sia da solista che in formazioni cameriste. Tra i compositori maggiormente rappresentativi con i quali Samuele ha collaborato ricordiamo: Alessandro Sbordoni, Caterina Di Cecca, Marco Morgantini, Massimo Munari, Simone Maccaglia, Simone Cardini, Domenico Turi, Ada Gentile, Francesco Fournier. Ha collaborato e collabora attivamente anche con artisti del mondo teatrale come Giorgio Panariello, Idalberto Fei, Sandro Cappelletto. Si è perfezionato con docenti di fama mondiale come Yuri Shishkin, Mika Vayrynen, Claudio Jacomucci, Friedrich Lips, Pavel Fenyuk, Vojin Vasovic, Frank Angelis, Derek Bermel.