‘ROUND ABOUT SCHUMANN – ATTENZIONE: spettacolo rinviato

sabato 04 aprile 2020 ORE: 17:30 Teatro San Carlo, Modena
round-about-schumann

MODENA

TEATRO SAN CARLO

Sabato 4 aprile 2020 – ore 17.30

Si informa il gentile pubblico che il concerto è stato rinviato a data da destinarsi, in ottemperanza al nuovo decreto del 1 aprile 2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il contenimento del diffondersi del virus Covid–19.

 

‘ROUND ABOUT SCHUMANN

Libere improvvisazioni su musiche di Schumann

STEFANO CALZOLARI, pianoforte

STEFANO SENNI, contrabbasso

MARCO FRATTINI, batteria

 

Stefano Calzolari ha iniziato a suonare il pianoforte da autodidatta all’età di 5 anni e ha proseguito gli studi di pianoforte all’Accademia di Musica di Modena e di Composizione al Conservatorio di Modena. Interessato fin da subito all’improvvisazione ha studiato con Luca Flores e frequentato il CPM di Milano sotto la guida di Luigi Ranghino e Franco D’Andrea. Ha frequentato i seminari di Siena Jazz e quelli di Musica d’insieme a Bologna con Paolo Fresu, e in seguito al “Corso di alta qualificazione professionale per pianisti jazz” a Siena con Enrico Pieranunzi, coltivando contemporaneamente lo studio della musica colta, presso la facoltà di Musicologia di Cremona. Attualmente svolge attività di insegnante presso l’Accademia di Musica Moderna a Modena e il C.F.M Cabassi a Carpi. Ha lavorato come pianista in ambito jazz, tra gli altri, con il chitarrista Garrison Fewell, la vocalist Norma Winstone e in concerto con Gary Chaffee, Paolo Fresu, Ed Cherry, Carlo Atti, Massimo Manzi, Marco Remondini, Gianni Coscia, Ares Tavolazzi, Michael Allen, Ronnie Jones, Cheryl Nicherson, Bobby Johnson, Joyce E. Yuille, Geoff Warren, Rita Botto, Lalo Cibelli, Elisabetta Sacchetti.

Stefano Senni si è avvicinato allo studio del contrabbasso e della musica jazz nel 1992, dopo qualche periodo dedicato al basso elettrico (strumento che ha poi definitivamente abbandonato), ed ha maturato sin dal principio una grande passione per la tradizione culturale afroamericana. Ha frequentato i Civici corsi di jazz di Milano e si è diplomato sotto la guida di Giorgio Azzolini; in seguito si è perfezionato privatamente con Rosario Bonaccorso e nel 1995 ha preso parte ad un workshop internazionale tenuto da Ray Brown. Attualmente insegna presso l’Accademia Musicale “S. Martelli” di Sandrà (VR), al Centro Regionale Veneto per la formazione jazzistica, presso il L.A.M.S. di Verona e contrabbasso jazz al conservatorio di Rovigo. Svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero e vanta apparizioni in vari circuiti televisivi e radiofonici (Tv e radio nazionale Svizzera, radio Capodistria, Tmc2, ecc.). Le sue collaborazioni comprendono molti nomi fra i più prestigiosi del jazz italiano, oltre ad artisti internazionali.

Marco Frattini, batterista, percussionista, educatore, comincia giovanissimo lo studio della batteria con il M° Carlo Chiarelli. Si perfeziona nel linguaggio jazzistico in Italia (con Massimo Manzi, Maxx Furian, Christian Meyer, Gregory Hutchinson, per citarne alcuni), all’estero frequentando master di alto livello di perfezionamento (con Jimmy Cobb, Buster Williams, Benny Golson fra gli altri) e presso il Berklee College of Music ed il New England Conservatory di Boston. La sua attività concertistica lo porta a collaborare, in Italia e all’estero, con numerosissimi artisti appartenenti al mondo del jazz, del funk-rock-pop, della canzone d’autore e del teatro. Ha suonato in Inghilterra, Francia, Olanda, Austria, Germania, Svizzera, Repubblica Slovacca e Italia partecipando ad importanti festival e concorsi nazionali ed internazionali (Glastonbury Festival, Babel Med, Norwich Sound & Vision, Eurosonic Festival, Simple Thing Festival, MTV Days) e a varie trasmissioni radiofoniche e televisive (MTV Days, RAI 2 Serata Tenco, RAI 3 Gazebo, RADIO 2 Caterpillar, RADIO 3 Il Terzo Anello e Fahrenheit…). Ha all’attivo più di trenta incisioni discografiche e svariate produzioni musicali e teatrali.