Piano City 2018 – Diego Petrella

domenica 20 maggio 2018 ORE: 17:00 Villa Reale di Monza
30531293_2071014419579724_5719548037584388096_o

DOMENICA 20 MAGGIO, ore 17:00
Villa Reale di Monza, Parco di Monza, Viale Brianza 1, Monza (MB)

 

DIEGO PETRELLA, pianoforte

aprirà il concerto di Marco Mezquida all’interno della manifestazione Piano City Milano 2018.

Un progetto di Musicamorfosi in collaborazione con Gioventù Musicale d’Italia per Consorzio Villa Reale di Monza.

Ingresso Libero

(In caso di maltempo i concerti saranno spostati nel Salone delle Feste della Villa Reale in collaborazione con Cultura Domani e Villa Reale)

 

PROGRAMMA:

ANTONIO SOLER (1729 – 1783)

Sonata R. 12 in sol

 

CLAUDE DEBUSSY (1862 – 1918)

Pour le piano

L’isle joyeuse

Les Collines d’Anacapri (dai Preludi, libro I)

 

EDVARD GRIEG (1843 – 1907)

Albumleaf, op. 47 n. 2 (dai Lyric Pieces)

 

YORK BOWEN (1884 – 1961)

Serious Dance op. n. 2

 

EDVARD GRIEG (1843 – 1907)

To Spring, op. 43 n. 6 (dai Lyric Pieces)

 

FRANZ LISZT (1811 – 1886)

Les jeux d’eau á la Villa d’Este

 

 


Astro nascente del pianismo mondiale, lo spagnolo Marco Mezquida vola letteralmente sulla tastiera, mescolando e remixando mondi sonori, viaggiando e facendo viaggiare tra classica e jazz, flamenco e pop.

Il concerto verrà aperto da un giovane talento italiano: Diego Petrella, vincitore nel 2016 del Primo Premio del Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano.

Nato a Bologna, Diego Petrella intraprende lo studio del violino all’età di sette anni, proseguendolo al Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano. Nel 2012, incoraggiato dall’incontro con il maestro Michele Fedrigotti, lascia lo studio del violino per dedicarsi al pianoforte. Dall’anno successivo prosegue la sua formazione sotto la guida di Cristina Frosini al Conservatorio di Milano.

Nel 2014 vince la borsa di studio “Lina Bodini Mazza” indetto dall’Istituto milanese e la XXIV edizione Nazionale del Concorso di Esecuzione Musicale per studenti degli Istituti di Alta Formazione Musicale indetto dalla Società Umanitaria.

L’anno successivo ottiene il terzo premio al XXV Concorso di Esecuzione musicale Quarta Edizione Internazionale della Società Umanitaria.

Nell’autunno 2015 esegue il Primo concerto per pianoforte e orchestra di Rachmaninov diretto dal Maestro Daniele Rustioni con l’orchestra del Conservatorio di Milano.

Nel 2016 è invitato a suonare alla Maison Natale Debussy a Parigi e l’anno successivo vince il Primo Premio della categoria B alla terza edizione del Premio del Conservatorio di Milano.

La sua attività concertistica lo vede protagonista in importanti sedi nazionali tra le quali l’Accademia Filarmonica Romana, la Società Umanitaria a Milano e Napoli, la Sala Verdi di Milano e numerose altre.