Monza Visionaria 2019 – Attilio Puglielli

domenica 26 maggio 2019 ORE: 12:00 Reggia di Monza
Attilio Igino Puglielli 1 - Copia

Monza Visionaria 2019

Concerto in collaborazione con Musicamorfosi

A causa di un improvviso problema di salute il pianista David Irimescu verrà sostituito da Attilio Puglielli, pianista di appassionata musicalità e dalle spiccate doti tecnico-interpretative.

Domenica 26 maggio 2019 – ore 12.00

Reggia di Monza | piano nobile

 

Concerto di Attilio Puglielli (pianoforte)

 

Programma:

Fryderyk Chopin, Selezione dai 24 Preludi per pianoforte op. 28

Maurice Ravel, Gaspard de la nuit, Tre poemi per pianoforte da Aloysius Bertrand

ingresso libero

—-

Attilio Igino Puglielli è nato da una famiglia di musicisti; debutta in pubblico a 8 anni e si afferma in numerosi concorsi pianistici internazionali. Si diploma giovanissimo con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce, conseguendo poi la laurea di II livello in Discipline Musicali con lode e menzione speciale sotto la guida di Carlo Scorrano.

Le esperienze maturate in vari concorsi, lo avviano ad una brillante carriera concertistica sia in Italia che all’estero: “pianista di appassionata musicalità dalle spiccate doti tecnico-interpretative” messe in luce precocemente e maturate grazie alla scuola di insigni maestri quali Aldo Ciccolini, Michele Marvulli, Rolf-Dieter Arens, Roberto Cappello, Andrej Gavrilov e Homero Francesch.

Suona diffusamente in Italia, Svizzera, Austria, Germania, Belgio, Serbia, Kosovo e Gran Bretagna, esibendosi in prestigiosi teatri come il Musikverein, la Royal Albert Hall e il Teatro La Fenice. Le sue interpretazioni vengono registrate dalla casa discografica Village Records.

Vincitore di una borsa di studio offerta dalla Société Frédéric Chopin di Genève quale miglior pianista ad un corso di perfezionamento tenuto da Aldona Budrewicz-Jacobson, partecipa alla masterclass del Festival Chopin presso il Conservatoire de Musique de Genève con il pianista Eugen Indjic. Nel 2016 viene selezionato dalla Confederazione Svizzera come migliore artista italiano per l’assegnazione della Borsa di Studio d’eccellenza ESKAS. Nel 2018 è vincitore del Kiefer Hablitzel Göhner Music Prize di Berna, nell’ambito del quale gli è stato conferito il “Prix Collard” per la migliore interpretazione di un brano d’autore francese. Sempre nello stesso anno, sotto la guida di Nora Doallo, consegue il Master of Arts in Music Performance con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano. Già docente di pianoforte nei corsi “La Scuola dei Suoni” presso l’Istituto Statale ad indirizzo musicale “Ascanio Grandi” di Lecce, ha collaborato in qualità di pianista accompagnatore con il Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce e con il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano; per quest’ultimo ha inoltre tenuto concerti, conferenze ed esecuzioni in varie formazioni cameristiche. È direttore artistico dell’Associazione Giovani Musicisti Italiani e del Festival “Musica e Medicina, I concerti dell’informazione e della prevenzione” di Lecce.