MODENA, Stagione 2021-2022

sabato 16 ottobre 2021 ORE: 21.00 Modena, Chiesa di Sant'Agostino
FotoJet-69

Sabato 16 ottobre ore 21

GMI Sede di Modena
Modena, Chiesa di Sant’Agostino

 

JOHANNES BRAHMS (1833 – 1897)
EIN DEUTSCHES REQUIEM
versione dell’autore per soli, coro e pianoforte a quattro mani (Londra, 1871)

 

Joo Cho, soprano
Sergio Foresti, baritono
Olaf John Laneri | Francesco Frudua, duo pianistico
Coro filarmonico di Modena Luigi Gazzotti
Giulia Manicardi
, direttore

Concerto dedicato alla memoria di Audrey Fahrtmann e Anna Bergonzini

  

Nonostante il lungo periodo di gestazione, il Requiem tedesco è uno dei capolavori di Brahms in cui spicca più evidente la scintilla dell’autentica ispirazione. Il titolo individua le peculiarità della composizione che, in ognuno dei sette movimenti di cui è composta, utilizza passi tratti dalle Sacre Scritture nella versione tedesca unitamente a testi di provenienza non liturgica. Ciononostante il testo non rivela alcuna frammentarietà, e perviene ad una poetica ed universale meditazione sui vari aspetti della morte, sempre accettata serenamente. Forse solo l’incontro con la concezione protestante della morte, aliena da eccessivi contrasti drammatici, ma ricca di delicate sfumature, poteva permettere a Brahms di coniugare in modo irripetibile la sua olimpica concezione della forma al contenuto di un testo che ha, come punto d’approdo, il raggiungimento di una vera serenità. Le proporzioni imponenti e la scrittura musicale inseriscono il Requiem Tedesco di Brahms tra le opere corali di più ardua esecuzione, tanto che pur essendo presente con regolarità in tutte le principali programmazioni musicali del mondo non è facile poterlo ascoltare in Italia dal vivo. L’interesse di questa proposta risiede anche nella particolare edizione utilizzata: viene infatti eseguita una versione dell’opera per soli, coro e pianoforte a quattro mani che Brahms stesso elaborò per una esecuzione londinese nel 1871. Si tratta veramente di un’immagine diversa del capolavoro che molti conoscono nella versione orchestrale: la sapiente stesura brahmsiana trasforma il pianoforte in una miniera infinita di timbri e colori, sollecitando nella scrittura corale espressioni intime e raccolte.

 

Ein Deutsches Requiem
– Selig sind, die da Leid tragen, Molto lento e con espressione (Coro)
– Denn alles Fleisch es ist wie Gras, Lento, tempo di marcia (Coro)
– Herr, lehre doch mich, Andante moderato (Baritono solo e Coro)
– Wie lieblich sind deine Wohnungen, Moderatamente mosso (Coro)
– Ihr habt nun Traurigkeit, Lento (Soprano solo e Coro)
– Denn vir haben hie keine bleibende Statt, Andante, Vivace, Allegro (Baritono solo e Coro)
– Selig sind die Toten, Solenne (Coro)

 

Per maggiori informazioni:
https://gmimodena.it/eventi/johannes-brahms-ein-deutsches-requiem/