MILANO, Progetto Sinestesia 2021

giovedì 02 dicembre 2021 ORE: 21.00 Milano, Chiesa di Santa Francesca Romana
3 - IMG_0507_290621_SM_RidonamiLaCalma_Ph_MaurizioAnderlini

Giovedì 2 dicembre ore 21.00

Chiesa di Santa Francesca Romana (Via Alvise Cadamosto 5)

 

Una rassegna di concerti di Spiritual Music, musica per l’anima, per ricordare, sognare e avvicinarci al divino che è dentro di noi.

– ingresso gratuito con libera donazione –

E’ consigliata la prenotazione al link
https://www.musicamorfosi.it/eventi/ridonami-la-calma/

 

RIDONAMI LA CALMA. Preghiera per voce e organo

Sabina Macculi soprano | Roberto Olzer organo

Una radice comune, accademica, che si dirama in percorsi e generi musicali diversi, che la curiosità e la competenza dello strumento ha consentito di conoscere.
Simili musicisti s’incontrano prima o poi, come affini elettivamente. Così si sono incontrati Sabina Macculi, soprano eclettico dalla voce e presenza strepitosa, e Roberto Olzer, organista, arrangiatore e pianista, che spazia dal barocco al jazz, con una grande carriera internazionale alle spalle.
Il loro incontro è segnato da un percorso originale di Spiritual Music che attraversa i secoli ma si concentra soprattutto sul Seicento e Settecento, il territorio che amano condividere.
Una preghiera in musica che ha le note di Monteverdi, Frescobaldi, Stradella, Scarlatti, Vivaldi e Haendel.

 

Programma
C. Monteverdi, Exulta Filia (mottetto)
G. Frescobaldi, Sonetto spirituale (Maddalena alla Croce)
A. Stradella, Io per me non cangerei (dall’Oratorio San Giovanni Battista)
A. Scarlatti, Caro Sposo (dall’Oratorio Caino)
A. Vivaldi, Et exultavit (dal Magnificat)
G.F. Haendel, Tu del ciel ministro eletto (dall’Oratorio Il Trionfo del tempo e del disinganno)
G.F. Haendel, Lascia la spina cogli la rosa (dall’Oratorio Il Trionfo del tempo e del disinganno)
G.F. Haendel, Ombra mai fu (largo)

 

Biografie

Sabina Macculi
Nata a Offenbach sul Meno da genitori salentini, laureata al Conservatorio G. Verdi Milano, cantante d’opera e d’operetta, raffinata Liederista innamorata del “Recitar cantando”, forgiata in gioventù dall’amore per il jazz, musa ispiratrice per compositori contemporanei, ha sempre serbato in sé l’insegnamento della tradizione popolare delle sue origini pugliesi. È stata ospite di numerose istituzioni tra cui la Filarmonica della Scala, il Festival Jazz di Roccella Jonica, il Petruzzelli di Bari, il Verdi di Trieste, il Bellini di Catania, l’Opera di Roma; inoltre, festival di musica antica (“I Tesori di Orfeo” di Pavia, Accademia Chigiana di Siena) e musica contemporanea (“Nuova Consonanza” e “Musica Verticale” di Roma); infine, si è esibita con l’Accademia S. Cecilia, al Mittelfest di Cividale. Tra i suoi impegni ricordiamo anche lo speciale a lei dedicato da Radio 3 Suite e Radio 1. Nel cinema si è esibita come cantante e attrice ne “La corda Spezzata” (regia di Francesco Leprino). È docente al Conservatorio G. Cantelli di Novara.

Roberto Olzer
Diplomato in Pianoforte, Organo e Composizione organistica e laureato in Filosofia, affianca all’attività compositiva (con vari lavori pubblicati) quella di arrangiatore, per varie formazioni, tra le quali il Decimino di Ottoni del Teatro La Scala di Milano, e quella concertistica in ambito classico e jazzistico, come pianista, organista, solista e accompagnatore in numerosi ensemble. Ha al suo attivo una trentina di album editi da etichette nazionali ed estere. È alla guida di diverse formazioni tre le quali un proprio Trio, a fianco di Y. Goloubev al contrabbasso e M. Beggio alla batteria, con i quali si esibisce frequentemente in Italia e all’estero, in particolare in Giappone.

___________

Niente come la musica può avvicinarci al “divino” nei luoghi che le nostre antenate e i nostri antenati hanno individuato come centri di spiritualità e di energia, come le chiese o i cimiteri; i concerti di Spiritual Music sono riti collettivi, catartici e liberatori pensati per una comunità che si ritrova in luoghi simbolici per elaborare e liberare energie.  
Gioventù Musicale d’Italia (nell’ambito del Progetto Sinestesia) in collaborazione con Musicamorfosi e Legambiente Lombardia e Circolo Laura Conti di Seveso con l’aiuto di Natur&-onlus e la direzione creativa di Saul Beretta si sono messe in rete per proporre un mini ciclo di eventi legati alla Spiritualità: tre momenti musicali di grande impatto emotivo, capaci di mescolare musica del passato e del presente, strumenti tradizionali e nuove tecnologie per una musica che sappiano capace di esaltare l’energia e il magnetismo dei luoghi e creare un’occasione speciale di incontro per le comunità sotto il nume tutelare di Laura Conti, scienziata, politica, pioniera dell’ambientalismo e fondatrice di Legambiente.
Il progetto ha l’ambizione di voler rispondere all’attuale bisogno di socializzazione di cui le persone percepiscono o di cui subiscono l’assenza, riprendendo possesso di scenari quotidiani della vita che cerca una nuova normalità, dopo questo lungo periodo di difficoltà e sofferenza.