LagoMaggioreMusica: Theo Fouchenneret

7 - Théo-Fouchenneret_@Kaupo-Kikkas_3

Festival LagoMaggioreMusica 2020

Martedì 11 agosto – ore 21.00

LESA (NO), Chiesa Parrocchiale di San Martino, Via San Martino

 

A causa di un infortunio il pianista Attilio Igino Puglielli ha dovuto annullare il suo concerto nell’ambito del Festival LagoMaggioreMusica 2020.

Siamo molto lieti di ospitare il giovane pianista francese Théo Fouchenneret, vincitore nel 2018 del Primo premio al Concorso Internazionale di Ginevra.

 

 THEO FOUCHENNERET, pianoforte

1° PREMIO CONCORSO INTERNAZIONALE DI GINEVRA 2018

PROGRAMMA:

JOHANNES BRAHMS (1833 – 1897)

Venticinque variazioni e fuga in si bemolle maggiore op. 24 su un tema di Georg Friedrich Händel

 ROBERT SCHUMANN (1810 – 1856)

Fantaisie in do maggiore op. 17

____________________

LUDWIG VAN BEETHOVEN (1770 – 1827)

Sonata in si bemolle maggiore op. 106 n. 29 “Hammerklavier

(Allegro – Scherzo. Assai vivace – Adagio sostenuto. Appassionato e con molto sentimento – Largo. Allegro risoluto)

Biglietti:

Intero € 12

Ridotto € 10 (over 65, under 25)

(Ingresso gratuito per bambini e ragazzi fino a 14 anni)

Si informa il gentile pubblico che per accedere ai concerti verranno seguite le linee guida di Regione Piemonte e Regione Lombardia.

Il numero dei posti è ridotto per rispettare il distanziamento.

È vivamente consigliata la prenotazione al numero 333 3589577.

*** I biglietti saranno messi in vendita presso le sedi di ciascun concerto a partire da un’ora prima dell’inizio dell’evento

 

Théo Fouchenneret ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale di Ginevra nel novembre 2018. All’età di appena 24 anni, questo giovane pianista francese si è trovato così sulla soglia di una promettente carriera internazionale. La sensibilità e la poesia del suo tocco lo hanno distinto nettamente dagli altri pianisti della sua generazione, così come la maturità delle sue interpretazioni. Dopo aver raggiunto risultati eccellenti come studente nella classe di Christine Gastaud presso il Conservatorio di Nizza, la città dove è nato, ha continuato a studiare con una serie di eccellenti insegnanti che ne hanno forgiato lo stile rendendolo un musicista completo. Al Conservatorio di Parigi si è diplomato con il massimo dei voti sotto la guida, tra gli altri di Alain Planès, Hortense Cartier-Bresson e Jean-Frédéric Neuburger. Nel 2013 ha vinto il Primo Premio al Concours international de piano “Gabriel Fauré”, competizione che gli ha dato l’opportunità di affrontare un repertorio a lui molto caro. Il 2018 ha segnato senz’altro una svolta nella carriera del giovane pianista. Pochi mesi prima della sua trionfale vittoria al Concorso Internazionale di Ginevra, gli è stato assegnato il Primo Premio e cinque premi speciali al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Lione con il Trio Messiaen, con David Petrlik (violino) e Volodia Van Keulen (violoncello). Questo brillante gruppo è attualmente in residenza presso la Fondation Singer-Polignac. Sebbene Théo sia regolarmente ospite alla radio e alla televisione, è ovviamente sul palco che si svolgono le sue esibizioni principali. È stato acclamato in molte sale da concerto in Francia e in numerosi altri Paesi e prestigiosi festival lo hanno invitato come ospite. Inoltre ha già potuto condividere il palco con musicisti di prestigio internazionale come Victor Julien-Laferrière, François Salque, Lise Berthaud, Svetlin Roussev, Roland Pidou. Nel 2018, è stato pubblicato con Mirare il primo CD del Trio Messiaen con Raphael Sévère al clarinetto: il lavoro era dedicato al Quatuor pour la fin du temps di Olivier Messiaen e ai Court Studies dalla Tempesta di Thomas Adès. Nel marzo del 2020 Théo ha realizzato il suo primo album da solista per l’etichetta Dolce Volta dedicato alle grandi sonate Waldstein e Hammerklavier di Beethoven.

Diapason magazine ha scritto di lui: “La sua presenza e il suono pieno e intenso sono sorprendenti. Contrasti capaci di avvincere istantaneamente. Fouchenneret ci invita ad una vera e propria interpretazione”.