Teona Dvali, Fabio Centanni e Giuseppe Sartori

sabato 24 febbraio 2018 ORE: 17:00 Oratorio della carità, Fabriano

SABATO 24 FEBBRAIO, ore 17:00
Oratorio della carità – Fabriano

Teona Dvali, soprano

Fabio Centanni, pianoforte

Giuseppe sartori, voce recitante

 

PROGRAMMA:

OTAR TAKTAKISHVILI (1924-1989)

“Il sole di ottobre”

 “Ase tchonguri”

FRANZ SCHUBERT (1797-1828)

“Tu sei la pace”

 “Margherita all’arcolaio”

SERGEJ RACHMANINOV (1873-1943)

“Non cantare, bella fanciulla, in mia presenza”

PIOTR ILIC TCHAIKOVSKY (1840-1893)

“Perché”

 “Serenata”

___________________________________________________________________________

GABRIEL FAURÈ (1845 – 1924)

“La Bonne Chanson” op.61

MARIO CASTELNUOVO – TEDESCO (1895 – 1968)

“Quattro sonetti da ‘La Vita Nova’ di Dante” op. 42


Nato a Roma, Fabio Centanni si è diplomato presso il Conservatorio di Santa Cecilia nel 1992 col massimo dei voti e la Lode. Alla sua formazione hanno contribuito numerosi insegnanti, tra cui Sergio Perticaroli, Pavel Gililov, Michele Campanella, Franco Scala, Piernarciso Masi, Felix Ayo ,Germaine Mounier, docenti coi quali ha studiato presso l’ Accademia Chigiana di Siena, la Sommerakademie “Mozarteum” di Salisburgo, l’Accademia Nazionale di S. Cecilia, l’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola  e l’Accademia Musicale Pescarese. E’ risultato vincitore di concorsi nazionali ed internazionali, tra i quali si evidenziano il Primo Premio Assoluto nel 1990 al secondo Concorso di Terzo d’Acqui (Alessandria), nonché il Primo Premio al Decimo Concorso Pianistico Nazionale “Città di Velletri”, il terzo premio nel concorso internazionale “Città di Sulmona” nel 1999, il Premio della Critica al 38° Concorso Nazionale Pianistico “A. Speranza” di Taranto nel 2000. Dal 2001 al 2015 ha lavorato in qualità di pianista accompagnatore presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Ha collaborato nei corsi dei Maestri Claudio Desderi (canto), Jacques Mauger (trombone), Guido Corti (corno), Carlo Tamponi, Andrea Oliva (flauto), Gabriele Cassone, Andrea Lucchi (tromba), Francesco Bossone (fagotto), Domenico Nordio (violino.) Nel 2011, 2012, 2017 è stato il pianista accompagnatore del corso di violino tenuto dalla Prof.ssa Sonig Tchakerian, presso l’Accademia Nazionale di S. Cecilia. Dal 2006 ad oggi è pianista  e collaboratore didattico delle attività di alto perfezionamento lirico del M° Renata Scotto (Operastudio Accademia di S. Cecilia, Renata Scotto Opera Program Naples-Florida, Masterclass Ópera de La Coruña).Dall’aprile 2006 all’ aprile 2008 ha lavorato in qualità di Solo Repetitor presso la Deutsche Oper am Rhein di Düsseldorf-Duisburg,  preparando numerose produzioni (Elisir d’amore, Der fliegende Hollaender, L’amour des trois oranges, Falstaff, Otello, Tosca, Giulio Cesare, Carmina Burana, Lucia di Lammermoor, Faust, Un ballo in maschera, Bohème)  ed esibendosi in svariati concerti. Nel dicembre 2012 ha lavorato presso il  Grand Théâtre de Genève, accompagnando la produzione del Richard III di G. Battistelli. E’ stato ospite del Festival internazionale di Verbier dal 2009 al 2012 in qualità di accompagnatore delle  masterclasses del M° Claudio Desderi sul Don Giovanni di Mozart (2009), del M° Nelly Miricioiu sulla Bohème di Puccini (2010), come esecutore nella rappresentazione di “Così fan tutte” di Mozart in versione per pianoforte e quartetto d’archi (2011) ed infine come coordinatore delle masterclass di pianoforte (2012). Costante è la sua attività di Vocal Coach e Docente presso Università ed importanti Istituzioni Internazionali, tra le quali si ricordano: ”Estúdio Voce” di Rio de Janeiro (2011-2016), Universidade Federal do Belo Horizonte (2016), Universidade Federal do Estado do Rio de Janeiro (2015), Casa da Cultura di Brasília (2015), Conservatoire National Supèrieur de Musique di Beyrouth-Libano (2013), Université Antonine di Beyrouth-Libano, Conservatorio di Sydney (2014).

Nell’ottobre 2010 è stato il pianista ufficiale del  Concorso Violinistico Internazionale “Città di Brescia”  e dal  2012   è pianista ufficiale del Concorso Violinistico Internazionale “A. Postacchini” di Fermo.

Attualmente è docente del corso di Musica da Camera presso il Conservatorio “G.Pierluigi da Palestrina” di Cagliari.

Classe 1986. Dopo la maturità classica, Giuseppe Sartori si diploma alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano nel 2008. Lavora con Luca Ronconi in “Fahreneit 451” di R. Bradbury, in “Soldati” di J. Lenz e  in “L’Opera Seria” di R. de Calzabigi e con Carmelo Rifici in “Il gatto con gli stivali” di L. Tieck. Nel 2009 a Roma incontra ricci/forte. “Macadamia Nut Brittle” è lo spettacolo debutto con la compagnia. Seguono “Troia’s Discount”, “Pinter’s Anatomy”, “Grimmless” , Wunderkammer Soap #1 Didon – #7 Strage di Parigi”, “Imitationofdeath” , “Some Disordered Christmas Interior Geometries”, “Still Life”, “Darling”, “A Christmas Eve”(progetto Opera Nova Spoleto), “Troilo Vs Cressida”, “PPP Ultimo inventario prima di liquidazione” e altri ancora. Negli anni la tournée dei vari spettacoli ha toccato, oltre all’Europa, Russia, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Messico, Uruguay. Sempre con ricci/forte, nel 2013 è l’unico italiano nel cast di “100% Furioso” al teatro Vinzavod di Mosca. Nel 2013 prende inoltre parte alla XXII edizione dell’Ecole des Maitres con lo spettacolo “1991”, diretto dalla coreografa argentina Constanza Macras. L’anno successivo è di nuovo attore per la XXIII edizione dell’Ecole des Maitres con lo spettacolo di ricci/forte “JCMatricule192102”, omaggio a Jean Genet. Nel 2017 allo Sferisterio di Macerata performer nella Turandot di Puccini, regia ricci/forte. Parallelamente al lavoro con la compagnia, è diretto da Valentino Villa ne “A Single Man” di C. Isherwood, incontra il regista e scrittore Ivan Cotroneo durante le riprese di “Una mamma Imperfetta” e prende parte al film “In guerra” di Davide Sibaldi. Nel 2015 è protagonista dello spettacolo “Amore e Resti Umani” di Brad Fraser con la regia di Giacomo Bisordi. L’anno successivo il drammaturgo e regista Roberto Scarpetti, lo vuole interprete nel monologo “28 Battiti” prodotto dal Teatro di Roma.