Bergamo 2.0. Quartetto Delfico

Quartetto-Delfico

DOMENICA 2 LUGLIO, ore 21
Sala Piatti – Via San Salvatore 6 – Città Alta, Bergamo

QUARTETTO DELFICO
Mauro Massa,
violino
Gerardo Vitale,
viola
Valeria Brunelli,
violoncello
Andrea Vassalle,
violino

Programma:

FRANZ JOSEPH HAYDN (1732 – 1809)
Quartetto in la maggiore op.55 n.1
Allegro
Adagio cantabile
Menuetto
Finale.Vivace

WOLFGANG AMADEUS MOZART (1756 – 1791)
Quartetto in re minore K421
Allegro moderato
Andante
Minuetto Allegretto
Allegretto ma non troppo

GAETANO DONIZETTI (1797 – 1848)
Quartetto n.17 in re maggiore
Allegro
Larghetto
Minuetto Presto
Allegro

Il Quartetto Delfico nasce dall’incontro di quattro amici uniti dalla passione per la più nobile tra le forme della musica da camera, il quartetto d’archi. Interessati al linguaggio musicale di ogni epoca, sentono come necessità l’approccio al repertorio attraverso le fonti storiche e l’utilizzo di strumenti originali. Collaboratori di vari gruppi specializzati in esecuzioni storicamente informate, orchestre sinfoniche e da camera, hanno intrapreso il loro percorso affiancando al grande repertorio classico e primo romantico la riscoperta e lo studio del repertorio italiano per quartetto d’archi. Il quartetto si sta perfezionando sotto la guida dei maestri Hatto Beyerle e Alessandro Moccia. Il quartetto si è esibito fra gli altri per il Maggio Musicale Fiorentino, Ravenna Festival, i Concerti del Quirinale-Radio Tre, il Festival del Quartetto di Gropina, il Festival Toscano di Musica Antica, il Gaudete! Festival, l’Associazione Angelo Mariani di Ravenna, la Rassegna da Camera dei Solisti Aquilani, la Fondazione Etruria Mater di Tarquinia, la Miry Conzertzaal di Gent (Belgio). Dal 2013 il quartetto collabora a “Quartetti d’Italia”, progetto curato dallo IASM (Istituto Abruzzese di Storia Musicale), che si occupa di riportare alla luce quartetti composti da autori italiani tra XVIII e XIX secolo, nonché di curarne le prime esecuzioni in epoca moderna. Nel giugno 2014, per Brilliant Classics, è uscito il cd del quartetto: “Vincenzo Manfredini. Complete String Quartets”; dallo stesso anno, il Quartetto Delfico ha affiancato il Conservatorio Luigi Cherubini nell’opera di riscoperta e valorizzazione delle pagine quartettistiche presenti nel “Fondo Pitti”, prezioso archivio musicale dei Granduchi di Toscana conservato nella Biblioteca della medesima istituzione. Inoltre, come Ensemble Delfico, gruppo misto nato per ampliare il repertorio a strumenti a fiato e contrabbasso, il gruppo è stato selezionato come Jeune Ensemble in residenza presso il Centre Culturel d’Ambronay e presso il Castello Karolyi di Fehérvàrcsurgo in Ungheria, e si è esibito in seguito al Festival d’Ambronay 2013 e per la Stagione Rivolimusica 2013/14 con l’Ottetto D803 in fa maggiore di F. Schubert.