Archipelago 2019: Quartetto Furiant e Dina Ivanova

cini

GIOVEDì 17 OTTOBRE, ORE 18:00

Auditorium “Lo Squero” – Fondazione Giorgio Cini
Venezia, Isola di San Giorgio Maggiore

Rassegna di concerti ARCHIPELAGO alla Fondazione Giorgio Cini a Venezia in collaborazione con Le Dimore del Quartetto, Accademia Walter Stauffer di Cremona e Fondazione Giorgio Cini.

 

QUARTETTO FURIANT (Germania)

Stefano Mesaglio, violino

Vlad Popescu, violino

Mladen Somborac, viola

Nika Švarc, violoncello

 

DINA IVANOVA (Russia), pianoforte

 

Programma:

Claude Debussy, dai Préludes Livre I: Le vent dans la plaine – dai Préludes Livre II: Feux d’artifice

Sergey Rachmaninov, Etudes Tableaux in do minore op. 39 n. 1

Ludwig van Beethoven, Quartetto per archi n. 8 in mi minore op. 59 n. 2 “Razumowsky

Antonin Dvoràk, Quintetto per pianoforte n. 2 in la maggiore op. 81

 

Biglietti:

Biglietto BASE – 15€
Biglietto “SOSTENITORE” – 30€
Biglietto “MECENATE” – 50€

Abbonamento 6 concerti BASE – 60€
Abbonamento 6 concerti “SOSTENITORE” – 120€
Abbonamento 6 concerti “MECENATE” – 200€

Scegliendo i biglietti e gli abbonamenti “sostenitore” e “mecenate” si può contribuire a sostenere i musicisti ospiti e le attività delle istituzioni coinvolte nell’organizzazione dei concerti.

Disponibili cliccando QUI oppure presso la Fondazione Cini il giorno del concerto o i giorni precedenti (la biglietteria/bookshop sarà aperta fino al 20 marzo tutti i giorni escluso il martedì, dalle ore 10.00 alle ore 16.00; dal 21 marzo tutti i giorni, dalle ore 10.00 alle ore 19.00).

Sarà possibile comprare gli abbonamenti sia presso la Fondazione Cini agli orari sopra indicati che tramite Call Center Geticket chiamando il n° 848 002 008 da lunedì a sabato dalle 9 alle 18. Anche da call center sarà possibile acquistare tramite scelta del posto in mappa.

 

Biografie:

QUARTETTO FURIANT

Il Furiant Quartet è nato nel 2011 da musicisti di quattro diverse nazionalità: Nika è slovena, Mladen serbo, Stefano italiano e Vlad romeno. Un mix di culture molto interessante, a testimoniare che arte e amicizia non hanno confini.

I musicisti si sono conosciuti in Austria quando vi studiavano individualmente. Elisabeth Fister è stata la loro prima mentore e dopo soli due anni il Quartetto è stato ammesso nella classe di Eberhald Feltz e Tim Vogler alla Hochschule für Musik “Hanns Eisler” di Berlino, dove si è diplomato nel 2016.

Il Furiant Quartet ha tenuto concerti in Spagna, Austria, Sudafrica, Olanda, Italia, Germania, Romania, Slovenia, Francia, Lituania. Attraverso il programma Lincoln Center Stage ha suonato negli Stati Uniti nell’estate 2017. La loro ispirazione e tecnica musicale sono state arricchite da lezioni e collaborazioni con alcuni dei più grandi musicisti del nostro tempo: Gerhard Schulz (Alban Berg Quartet), Casals Quartet, William Coleman e Oliver Wille (Kuss Quartet), Jürgen Kussmaul, Belcea Quartet, Rainer Schmidt (Hagen Quartet), Donald Weilerstein.

Hanno partecipato a vari concorsi di Musica da camera; nel 2012 hanno vinto il Secondo premio al Concorso Internazionale di Majano (Italia), nel 2016 il Terzo premio all”’Irene-Steels-Wilsing Stiftung” Competition e nel novembre 2018 il primo premio al “Boris Pergamenschikow” Competition a Berlino.

Dal 2014 sono sostenuti da Verein Yehudi Menuhin Live Music Now Berlin e.V. Nel 2015 il Furiant Quartet ha fondato una stagione di Musica da camera a Berlino, “Kammermusik im Konvikt”.

Nel 2018 è stato selezionato per partecipare al progetto “Le Dimore del Quartetto”.

I musicisti sono molto interessati a suonare e promuovere composizioni contemporanee. Collaborano spesso con il compositore tedesco Helmut Lachenmann, di cui hanno eseguito e registrato il primo quartetto “Gran Torso”. Nel 2019 Marton Illes comporrà un quartetto dedicato a loro.

 

DINA IVANOVA, pianoforte

“La favorita del pubblico Dina Ivanova ha dato un’interpretazione potente, magica e diabolica del Totentanz” – Trouw

Il 21 ottobre 2017 Dina Ivanova ha vinto il terzo premio al Concorso internazionale Liszt di Utrecht; contestualmente ha ricevuto anche il Premio del Pubblico. Entrambi i premi le sono stati consegnati nella sala grande del Tivoli Vredenburg dopo la sua esibizione con la Radio Philharmonic Orchestra olandese diretta da Markus Stenz. Subito dopo la premiazione Dina ha effettuato un tour nei Paesi Bassi.

Come parte del programma di sostegno alla carriera offertole dal Concorso Liszt Dina può contare su molti impegni per le prossime stagioni: tra questi spiccano sicuramente i concerti come solista con la Korean Symphony Orchestra presso il Seoul Arts Center e numerosi recital in vari Paesi del mondo.

Nata nel 1994 a Ryazan in Russia, Dina ha studiato alla Central Music School di Mosca e attualmente studia al Conservatorio Ciajkovskij di Mosca con Alexander Mndoyants.

Dina ha tenuto concerti in Germania, Ungheria, Cuba, Bulgaria, Lituania, Danimarca, Norvegia, Polonia, Stati Uniti e Russia. Tra i principali possiamo ricordare i recital con la Thüringer Philharmonie, con l’Israel Symphony Orchestra e il Goldmund Quartet, nonché le esibizioni alla Liszt House di Weimar e allo Schloss Schillingsfürst.

Dina ha vinto numerosi premi: tra i principali citiamo il secondo premio al Concorso Liszt di Weimar (2015), il Primo Premio al Concorso Tel Hai in Israele (2016) e l’Artist Recognition Award all’International Keyboard Festival 2017 di New York.