Festival “Note oltre i confini”, 24 – 26 settembre – luoghi vari delle province di Reggio Emilia e Modena

logo Note oltre i confini

Festival “Note oltre i confini”
24 – 26 settembre 2021

Luoghi vari delle province di Reggio Emilia e Modena
BORGHI, VILLE, NATURA LUNGO IL CORSO DEL SECCHIA
Comuni di Campogalliano, Castellarano, Formigine, Rubiera.

 

LA NASCITA DEL QUARTETTO

Dal 24 al 26 settembre a Rubiera, Formigine, Castellarano e Campogalliano, ultimo weekend per il Festival Note oltre i confini.

Il Festival, da giugno a settembre, ha attraversato il territorio delle province di Reggio Emilia e Modena, con una ottantina di appuntamenti, dalle città lungo la Via Emilia, alle “Capitali della Bassa”, dalla media collina reggiana all’Appennino modenese, per concludersi appunto nelle cittadine lungo il corso del Secchia.

L’idea, implicita nel titolo stesso della rassegna era di superare le barriere che separano diversi generi e diverse epoche, di far dialogare tra loro musica d’intrattenimento e musica colta, musica antica e moderna, musica “classica” e “contemporanea”, di abbattere i confini tra tipi diversi di pubblico, di rendere la musica “colta” accessibile a tutti, affidando questo compito alla formula della lezione-concerto e al contatto diretto tra gli interpreti e gli ascoltatori, senza dimenticare di valorizzare figure, storie e peculiarità culturali, economiche e sociali dei 17 Comuni che hanno aderito al progetto, mentre perfino gli spazi riservati all’esecuzione musicale diventano permeabili, con appuntamenti all’aperto che recuperano l’antica funzione di alcuni repertori musicali e concerti realizzati in luoghi insoliti, che fanno risuonare ambienti non pensati per i suoni strumentali o vocali.

La rassegna non poteva concludersi senza affrontare La nascita del Quartetto, quel periodo fertilissimo nel quale si formò lentamente il genere strumentale forse più nobile e più raffinato nella storia della musica colta occidentale, il genere “privato” per eccellenza, destinato a raffinate cerchie di intenditori e proprio per questo il campo espressivo nel quale il compositore può riversare le proprie idee più forti e originali.

Il programma musicale dal 24 al 26 settembre si presenta ricchissimo, sia per la varietà dei repertori, come di consueto illustrati e commentati da Giovanni Bietti, sia per l’eccellenza degli interpreti, alcuni tra i più importanti ensemble cameristici italiani, sia per la presenza di un ospite di eccezione che inaugura quest’ultimo weekend.

 

VENERDÌ 24 SETTEMBRE

ore 19.00 – Ospitale di Rubiera
MARIO BRUNELLO, violoncello
Johann Sebastian Bach, Suite n. 2 a violoncello solo senza basso BWV 1008 – versione in la minore per violoncello piccolo; Partita n. 2 in re minore per violino solo BWV 1004 – versione per violoncello piccolo
Moisej Samuilovic Vajnberg Sonata n. 2 per violoncello solo, op. 86

ore 20.30 – Teatro Herberia di Rubiera
QUARTETTO LYSKAMM (Cecilia Ziano violino, Clara Franziska Schoetensack violino, Francesca Piccioni viola, Giorgio Casati violoncello)
Joseph Haydn, Quartetto per archi in fa minore, op. 77 n. 2
Felix Mendelssohn Bartholdy, Quartetto per archi in mi bemolle maggiore, op. 44 n.3.

A seguire la Conversazione musicale tra lo stesso ensemble e Mario Brunello.

 

SABATO 25 SETTEMBRE

ore 10.00 – Sala Bachi dell’Ospitale di Rubiera
QUARTETTO LYSKAMM (Cecilia Ziano violino, Clara Franziska Schoetensack violino, Francesca Piccioni viola, Giorgio Casati violoncello)
Luigi Boccherini, Quartetto per archi in sol maggiore, G. 223 “La Tiranna spagnola”

ore 15.30 – Auditorium Spira Mirabilis di Formigine
QUARTETTO EOS (Elia Chiesa violino, Giacomo Del Papa violino, Alessandro Acqui viola, Silvia Ancarani violoncello)
Franz Schubert, brani dal Quartetto per archi in re minore, D 810 di Franz Schubert

ore 18.00 – Auditorium Spira Mirabilis di Formigine
QUARTETTO EOS (Elia Chiesa violino, Giacomo Del Papa violino, Alessandro Acqui viola, Silvia Ancarani violoncello)
Wolfgang Amadeus Mozart, Quartetto in sol maggiore, K 387
Joseph Haydn, brani dal Quartetto per archi in sol maggiore, op. 33 n.1.

ore 20.00 Auditorium Spira Mirabilis di Formigine
TRIO (Marco Norzi violino, Luca Magariello violoncello, Cecilia Novarino pianoforte)
Wolfgang Amadeus Mozart, Trio in re minore per pianoforte, violino e violoncello, KV 442
Franz Schubert, Trio in si bemolle maggiore per pianoforte, violino e violoncello, op. 99

 

DOMENICA 26 SETTEMBRE

ore 17.00 – Chiesa di S. Croce di Castellarano
Lezione concerto di Giovanni Bietti e QuartettOCMantova (Luca Braga violino, Pierantonio Cazzulani violino, Klaus Manfrini viola, Paolo Perucchetti violoncello)
Ludwig van Beethoven, Quartetto per archi in fa maggiore Op. 135

ore 12.15 – Museo della bilancia a Campogalliano
QUARTETTO LYSKAMM (Cecilia Ziano violino, Clara Franziska Schoetensack violino, Francesca Piccioni viola, Giorgio Casati violoncello)
Joseph Haydn, Quartetto per archi in fa minore, op. 20 n. 5

ore 20.30 – Fruit Modena Group Corridoio 1 a Campogalliano
Concerto di chiusura e brindisi
Giovanni Bietti, Quartetto Lyskamm e QuartettOCMantova
Ludwig van Beethoven, Quartetto per archi in re maggiore, op. 18 n. 3
Joseph Haydn, Quartetto per archi in re maggiore, op. 76 n. 5

_____________________________

Programma completo su www.quartetandfriends.net
Info e prenotazioni 3484419400, pozzi.anna47@gmail.com
Stante l’attuale normativa sarà consentito l’accesso solo esibendo il green pass o tampone negativo eseguito nelle ultime 48 ore.

Altre news

Finale del Concorso Internazionale di chitarra classica "Michele Pittaluga" - sabato 25 settembre, Alessandria (AL)

LEGGI TUTTO

Ultimi concerti di ARCHIPELAGO all'Auditorium "Lo Squero" - Fondazione Giorgio Cini, Venezia

LEGGI TUTTO