Al via i concerti estivi della GMI di Modena!

FotoJet-28

Gioventù Musicale d’Italia – sede di Modena

MUSICA, CANTO, PAROLA: un progetto integrato per la cultura musicale a Modena

Estate 2021

https://gmimodena.it/ – qui tutto il programma

 

E la musica è ritrovata, da fine maggio. Non si può iniziare che con la luce: l’illuminismo musicale da Mozart a Beethoven nel nuovo libro di Giovanni Bietti. E poi, la musica suonata, in luoghi sicuri, all’aperto (ma con la possibilità di trasferirsi in un teatro in caso di maltempo); un grande numero di eventi per l’estate 2021.

Si inaugura l’attività della rete costituita da GMI, Associazione corale Gazzotti, Accademia della Crucca: vale a dire la musica, il canto, la parola. Nell’anno di forzata immobilità questa rete si è ampliata, coinvolgendo l’associazione Tempo di Musica, particolarmente attenta a progetti originali e di musica contemporanea e agli ex allievi del corso di alta specializzazione in comunicazione video organizzato dal Teatro Comunale di Modena, portatori di competenze fondamentali in questa epoca di sviluppo degli spettacoli trasmessi online. La programmazione ampia, integrata, che arriva alla fine del 2022, e che qui anticipiamo per l’estate 2021, sarà caratterizzata da proposte che uniscono musica, canto, parola; soprattutto, inevitabilmente, di lingua tedesca e del periodo classico romantico: dai grandi capolavori corali al più intimistico Lied.

La stagione estiva organizzata dalle tre associazioni si articola in diversi filoni principali:

> “Musica al verde”, i concerti estivi, per il secondo anno sotto questo titolo complessivo, si tengono all’aperto, nella cornice del cortile del Teatro Tempio (in caso di maltempo all’interno del teatro stesso) e nei comuni di Fanano e Sestola, proprio sotto al monte Cimone, in collaborazione con quelle amministrazioni locali e con il CAI di Modena. In Appennino si terranno trekking musicali alla portata di tutte le gambe, con l’assistenza del gruppo guide “La via dei monti”, e due concerti nel suggestivo giardino botanico Esperia al Passo del Lupo.

> I programmi, sempre di alta e raffinata qualità, combinano spesso parole e musica: dall’astrofisica alla riflessione sulla “melancholia”, il malessere interiore, lievito di tanto genio, musicale e no (ma anche di tanto disagio di vita dei normodotati, ben evidente nell’attuale periodo pandemico). Ma anche solo musica, di varia natura: dal grande periodo classico romantico al jazz alla musica etnica. Non mancano proposte originali, di giovani compositori ed esecutori e di grandi nomi del concertismo, da Ramin Bahrami ad Alessandro Carbonare.

> Inizierà nell’estate 2021 anche la programmazione dei progetti elaborati dalla rete delle associazioni partner: Musica fuori, frutto della progettualità e delle relazioni dell’Associazione Tempo di Musica, i concerti dell’ensemble Corale Gazzotti, un importante concerto di Liederistica corale, ideato anche dalle competenze proprie dell’Accademia della Crucca.

> La partecipazione attiva alla prima edizione del Festival “Note oltre i confini”, naturale sviluppo del progetto “Musica da camera con vista” ideato e condotto dalla Associazione Amici del quartetto “Guido A.Borciani” di Reggio Emilia tra il 2018 e il 2020: 12 puntate condotte da Giovanni Bietti, tutte visibili ora su www.raiplay.it.

Il ricchissimo programma del festival si snoda in quattro weekend, nelle Province di Modena e Reggio (vedi: www.quartetandfriends.net). La città di Modena è coinvolta particolarmente nel primo weekend, che coincide anche con i giorni della Festa Europea della Musica.

 

 

Altre news

Alessandro Carbonare Clarinet Trio - San Benedetto del Tronto, domenica 30 maggio ore 19.00

LEGGI TUTTO

ARCHIPELAGO 2021 - sabato 26 giugno, Auditorium "Lo Squero" - VENEZIA

LEGGI TUTTO