Magna cum Laude per Jacopo Taddei

jacopo taddei diploma

Centodieci e lode con menzione d’onore. Un ottimo risultato per il giovane musicista Jacopo Taddei. Era da più di un ventennio che il Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano non assegnava la ” Menzione” al Diploma di Laurea, per la Classe di Saxofono.

Nato nel gennaio 1996 a Portoferraio, a nove anni Taddei è ammesso, con votazione 10/10, a frequentare la classe di Saxofono all’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno, dove studia fino al III anno per poi trasferirsi al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, sotto la guida di Federico Mondelci. A settembre 2011 ha superato il Compimento Inferiore con il massimo dei voti. A giugno 2013 si è diplomato con dieci e lode e Menzione d’Onore. Attualmente, frequenta il biennio di perfezionamento al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, con Mario Marzi. Dal 2006 al 2015, Jacopo è stato premiato come Primo Assoluto in diciassette competizioni internazionali e nazionali, tra cui: Premio Marco Salvini – il più giovane vincitore negli annali dell’Istituto Mascagni – (2006), Premio Nazionale delle Arti -Menzione d’Onore per la Sezione Fiati Giovani Talenti (2008), Concorso Nazionale Riviera Etrusca (2008), Concorso Internazionale di Saxofono a Sestri Levante (2009), Concorso Nuovi Orizzonti (2010), Concorso Crescendo-Città di Firenze (2010), III° premio Concorso Internazionale di Saxofono Marco Fiorindo (2011), I° premio di categoria, I° premio di sezione nonché Premio Città di Giussano del Concorso Città di Giussano (2013). Nel maggio 2014, ha ottenuto, al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, il primo premio Gaetano Cantarone ed il primo premio Umberto Micheli. E’ vincitore nazionale del Concorso biennale “Giovani Talenti della Musica – Alda Rossi da Rios” del Soroptimist International d’Italia (2013). Nel maggio 2015 si è aggiudicato, per la categoria Saxofono, il primo Premio Claudio Abbado ed il Premio del Conservatorio, primo nella categoria solisti del biennio. Ha suonato in veste solistica per: Fondazione Orestiadi di Gibellina, Festival Assisi nel Mondo, Amici della Musica di Jesi, Amici del Festival Elba isola musicale d’Europa. Dal 2013 collabora con la Gioventù Musicale d’Italia, che ha nel supporto ai giovani concertisti di talento lo scopo fondamentale del proprio impegno.E’invitato con assiduità da questa istituzione come ospite di rassegne concertistiche in sale di prestigio tra cui: Teatro San Carlo di Modena, Palazzo Ducale di Pavullo, Auditorium di San Filippo a Fossombrone, Auditorium Secco Suardo di Bergamo, Arengario di Monza, ConservatorioVerdi di Milano nella rassegna I nuovi concertisti. Nell’ambito della trasmissione Piazza Verdi in diretta radiofonica sul canale nazionale di Rai Radio3, è stato ospite di un’intervista-concerto. Svolge inoltre un’intensa attività cameristica. In duo con pianoforte ha conseguito il Premio Enrica Cremonesi ed ha vinto il primo premio assoluto nel Concorso Internazionale Luigi Nono (2014) aggiudicandosi anche il Premio Speciale Giovani Solisti Città di Venaria Reale, il secondo premio di categoria ed il terzo assoluto al Concorso Internazionale di Musica da Camera “Antonio Bertolini” 2014 al Premio del Conservatorio, nella categoria Musica da Camera, il premio Academia Servorum Scientiae 2015. Con questa formazione si è esibito in recital al Teatro Filodrammatici, Teatro Spazio89 di Milano, Festival “Tra lago e monti”, Sala degli Specchi alla GAM di Milano, Sala Verdi del Conservatorio di Milano. Jacopo ha collaborato con l’Italian Saxophone Orchestra. Nel 2013 gli è stata commissionata dal Conservatorio di Perugia una prima esecuzione assoluta, accompagnato dall’Orchestra di archi e arpa F. Morlacchi, di un brano di Marco Ciccone dedicato a Jean Marie Londeix, presente al concerto in Suo onore. Dal 2006 al 2010 ha partecipato allo Stage Internazionale del Saxofono, a Fermo, e dal 2007 al 2011, ai Corsi di Perfezionamento Musicale Festival delle Nazioni a Città di Castello, con Federico Mondelci, ottenendo due borse di studio. E’ dedicatario di una composizione cameristica di Fulvio Falleri, docente al Conservatorio “F.Morlacchi” di Perugia. Alle Clinics di Umbria Jazz 2015 ha ricevuto la Borsa di Studio per frequentare il Berklee College of Music di Boston. Ha frequentato i Seminari Internazionali Estivi di Siena Jazz. Si è esibito con Pietro Tonolo, Avishai Cohen, Miguel Zenon, Massimo Manzi, Achille Succi, Greg Osby. Ha studiato con Eddie Daniels, Massimo Morganti, Stefano Cocco Cantini. E’ allievo di Tino Tracanna. Ha partecipato con il Combo Jazz del Conservatorio di Milano all’inaugurazione del Padiglione Italia Expo 2015 alla Triennale di Milano.

Altre news

Stagione concertistica 2017 di Chioggia. Tutte le date

LEGGI TUTTO

Posti esauriti per il concerto dell'Accademia di Musica Antica di Milano (21 marzo)

LEGGI TUTTO