Ritorna l’Ensemble Sinestesia!

511153154_sinestesia.jpg

Il 10 febbraio vedrà il ritorno dell’Ensemble Sinestesia GMI in una location unica: il Civico Planetario “Ulrico Hoepli” di Milano, uno dei luoghi eletti per la divulgazione scientifica, ma anche uno dei posti più indicati per eseguire il Tierkreis – 12 melodies of the star signs di Karlheinz Stockhausen, padre della musica elettronica.

Protagonisti dei due concerti del 10 febbraio(alle 19 e alle 21) saranno i segni dello Zodiaco. Un’esperienza unica al mondo, un viaggio onirico nell’elettronica del compositore tedesco, padre dell’elettronica, condotto nel buio più completo.

Concerto/conferenza con Fabio Peri

Ensemble Sinestesia GMI
Silvia Cignoli, chitarra elettrica
Elisa Lomazzi, sintetizzatore
Anna Piroli, voce
Laura Faoro, flauto
Barbara Misiewicz, violoncello

Francesco Bossaglia, direzione musicale

Programma musicale:

KARLHEINZ STOCKHAUSEN (1928 – 2007)
Tierkreis – 12 melodies of the star signs

Guida all’ascolto:

Stockhausen scrisse Tierkreis nel 1974. Si tratta di un lavoro fuori dal comune. Il compositore procede ad elaborare un linguaggio semplice e ben diverso dalle complicazioni delle sue opere precedenti. Tierkreis significa Zodiaco. In origine si trattava di 12 melodie, dalla struttura armonica ridotta, collegate ad ognuno dei segni zodiacali e che dovevano essere collocate, affidandole a un carillon, in un lavoro teatrale, dal titolo Musik im Bauch, pubblicato in un disco della Deutsche Grammophon.

In realtà l’opera ottenne un buon successo e cominciò ad essere eseguita con organici diversi in tutto il mondo. L’esecuzione deve iniziare dal segno zodiacale del giorno in cui l’opera è proposta a svolgersi ciclicamente. Sarebbe auspicabile che la musica relativa ad ogni segno potesse essere riproposta anche più volte attraverso variazioni ed improvvisazioni dell’esecutore/esecutori in un rapporto sempre nuovo e diverso. Il cammino di Tierkreis non si deve solo a Stockhausen, che intervenne a crearne versioni alternative, ma anche a singoli esecutori o gruppi di esecutori che si accostarono all’opera e la rielaborarono a cominciare dalla durata: per questo Tierkreis può risultare brevissima o molto lunga, superando anche le due ore di durata.
Il numero 12 riveste un’importanza fondamentale nella struttura di Tierkreis. I 12 segni dello Zodiaco corrispondono alle 12 note che formano l’ottava. In origine l’opera cominciava dal La corrispondente al segno del Leone, sotto il cui dominio era nato Karlheinz Stockhausen. Di semitono in semitono si procede a chiudere il cerchio, scalando i diversi segni. A rendere ancora più complessa la struttura bisogna ricordare che il compositore gioca sulla velocità di ogni singola nota, utilizzando i rapporti fisici che si generano tra l’altezza e la durata.
Le melodie di Tierkreis si inseriscono in quel filone cosmico che l’autore ha coltivato con coerenza, vedendo nel gesto stesso di produrre il suono una metafora della vibrazione che sta alla base della creazione dell’universo. Non è un caso che schegge delle melodie di Tierkreis siano state utilizzate in Sirius, un’opera per soprano, basso, tromba, clarinetto basso e otto canali di musica elettronica del 1975-77, in cui quattro messaggeri stellari giungono da Sirio per portare musica e pace agli uomini. In modo analogo in Licht, una serie di opere, ciascuna dedicata a un giorno della settimana.

Tierkreis è dunque un momento importante verso quella concezione totalizzante della musica che Stockhausen ha coltivato all’interno di una visione profetica della sua attività di compositore.

Note sul progetto Ensemble Sinestesia GMI:

L’Ensemble Sinestesia GMI nasce dalla volontà della Fondazione Gioventù Musicale d’Italia di creare una nuova compagine musicale nell’anno del suo 60° anniversario. L’ensemble, che potrà rinnovarsi di anno in anno, vede coinvolti giovani musicisti selezionati dalla GMI e svolge la propria attività in termini itineranti in luoghi da valorizzare e riscoprire. Il risultato è una serie di concerti sinestetici dove la musica è elemento unificante di differenti esperienze in ogni campo del sapere umanistico e scientifico, una forma di partecipazione capace di educare, sorprendere ed emozionare. L’Ensemble Sinestesia GMI ha debuttato nel dicembre 2012 al Centro Culturale San Fedele di Milano con il “Progetto Apocalisse” e l’esecuzione del brano Quatuor pour la fin du temps di Olivier Messiaen. In questi anni l’Ensemble ha tenuto concerti presso Civico Planetario Ulrico Hoepli di Milano, Spazio Oberdan Milano – Fondazione Cineteca Italiana, Auditorium Demetrio Stratos di Milano.

Nato nel 1980, Francesco Bossaglia si è diplomato in corno con il massimo dei voti e la lode a Modena. Si è poi perfezionato negli Stati Uniti, presso il College of Performing Arts dell’Università Roosevelt di Chicago ed in Svizzera, dove ha ottenuto il diploma in direzione d’orchestra sotto la guida di Giorgio Bernasconi. La sua ampia e diversificata attività musicale lo ha portato a collaborare con importanti musicisti tra cui Salvatore Sciarrino, Harrison Birtwistle, Giacomo Manzoni, Peter Eotvos, Neeme Järvi. Di alcuni di questi compositori ha diretto prime esecuzioni assolute. Ha collaborato come direttore con importanti formazioni tra le quali spiccano l’International Ensemble Modern Academie, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, l’Orchestra Toscanini di Parma. Attualmente lavora come direttore d’orchestra per il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano dove si occupa dell’attività dell’Ensemble 900. Tra i suoi molteplici impegni si annoverano numerosi progetti cross-media: tra questi, il più recente è l’evento realizzato in occasione dell’inaugurazione del Tunnel del Gottardo, per il quale ha svolto il ruolo di coordinatore musicale.

BIGLIETTI
Posto Unico: € 5
Sarà possibile acquistare una parte dei biglietti in prevendita presso la sede della Gioventù Musicale d’italia dal 30 gennaio (lun-ven 10-18)

 

FONDAZIONE GIOVENTÙ MUSICALE D’ITALIA
via Santa Croce 4 – Milano
Tel. 02.89400840-48
info@jeunesse.it
www.jeunesse.it
Ufficio Stampa: Flavio Bianco
ufficiostampa@jeunesse.it

 

Altre news

Andrea Cellacchi conquista Berlino

LEGGI TUTTO

Concerto al Planetario. Al via la prevendita!

LEGGI TUTTO